Pan Brioche con pasta madre e crema di nocciole Pan Brioche con pasta madre e crema di nocciole

Pan Brioche con rose alla crema di nocciole

Pubblicatodi il Gen 17, 2017 in Pan Brioche
Nessun commento

Questa è la ricetta da cui tutto ha avuto inizio. E da cui questo blog prende il nome!
Era un pomeriggio d’autunno e mi sentivo sola e annoiata nella nuova casa e nella nuova città in cui mi ero da poco trasferita. Navigando su internet, mi sono imbattuta per caso nella foto di un bellissimo Pan Brioche e ho voluto provare a farlo. Mettere le mani nella farina e modellare l’impasto a mia volontà, mi ha fatto risentire quella fiamma che avvertivo anni fa quando disegnavo. Una sensazione stupenda. Il risultato, a mio avviso strabiliante, ha fatto sì che non mi fermassi più.

Oggi per me la farina, l’acqua e il forno sono come un tempo erano carta e matita: un modo per dire, un modo per dare.

La ricetta del Pan Brioche con rose alla crema di nocciole qui sotto è la stessa dello scorso autunno, ma invece del lievito di birra, vuole il lievito madre liquido.

Pan Brioche con lievito madre

Ingredienti

500 g – 100% farina 00
145 g – 29% licoli
135 g – 27% latte
135 g – 27% uova (2 uova grandi)
80 g – 16% zucchero semolato
70 g – 14% burro
Crema di nocciole per farcire
Latte per spennellare
Zucchero a velo per decorare

Procedimento

Intiepidire il latte e sciogliervi dentro il licoli rinfrescato bello attivo.

Nella ciotola della planetaria versare la farina, le uova, lo zucchero, il burro spezzettato e il latte con il lievito. Impastare bene, con il gancio a spirale, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo che si incorda sul gancio della planetaria.

Versare il composto un piano infarinato e finire di impastare con le mani. Formare una palla liscia e omogenea. Metterla in una ciotola, coperta da pellicola, e lasciare lievitare a 27°C per circa 2 ore e mezza, o comunque fino a raddoppio.

Una volta che il composto è lievitato, dividerlo in due parti. Con il matterello creare due sfoglie sottili e di circa 30 cm di diametro. Spalmare la crema di nocciola su una delle due sfoglie, e appoggiare sopra la seconda sfoglia, ricoprendo la prima interamente e facendo attenzione che i bordi si sovrappongano.

Utilizzando una rotella o un tagliapasta, tagliate perpendicolarmente a metà la sfoglia, e ancora e ancora fino a ottenere 16 spicchi.

Arrotolate ogni spicchio partendo dalla base fino alla punta. Ne ricaverete delle brioche.

Ungete la tortiera con un po’ di burro, o federatela con carta forno. Posizionate le prime brioche lungo il perimetro, distanziate tra loro di almeno 1-2 cm, e le restanti brioche mettetele in piedi nella parte più centrale della tortiera, sempre un po’ distanziate tra di loro.

Se ne avete troppe potete cuocere quelle in eccedenza a parte, oppure decidere di sacrificare un po’ la seconda lievitazione e inserirle tutte nella tortiera (ho provato entrambe, e la prima opzione è la migliore dal punto di vista estetico e di leggerezza).

Coprite la tortiera con un telo e lasciate lievitare a 27°C per un’ora e mezza.

Spennellate i cornetti con il latte e infornate a 180°C con vapore per 35 minuti.

Sfornate il Pan Brioche con rose alla crema di nocciola e lasciate raffreddare prima di spolverarlo con lo zucchero a velo.

# # # # # # #

Rispondi